Tag: banche

SURROGA, IL TRASFERIMENTO A COSTO ZERO

Scopriamo come richiedere la via più economica per rinegoziare condizioni e parametri di un mutuo, semplicemente cambiando banca L’ultima indagine congiunturale sul mercato delle abitazioni, condotta da Bankitalia dal 27 marzo al 28 aprile 2017, parla chiaro: cresce la fiducia e gli italiani tornano a volere mettere su casa. Nel nostro Paese, infatti, il […]

Fondo di Garanzia per le PMI: tutele e funzionamento

Sono agevolabili le imprese appartenenti a qualsiasi settore ad eccezione dell’agricoltura, della pesca, dell’industria automobilistica, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dell’industria carboniera, della siderurgia e delle attività finanziarie. Per il comparto dei trasporti, sono ammissibili solo le imprese che esercitano l’attività di trasporto merci su strada

L’attività bancaria in pillole

Guido Pisano csz

Guido Pisano cszLa banca è un fattore di sviluppo economico grazie all’effetto moltiplicatore della moneta. Nell’accezione tradizionale, infatti, raccoglie il denaro dai risparmiatori e lo utilizza “prestandolo” alle attività economiche sotto forma di mutui alle famiglie, di finanziamento alle imprese, di finanziamento delle grandi opere pubbliche, e così via.

Sostegno alle imprese del territorio, c’è accordo tra Banca Sella, Confindustria Salerno e Ga.Fi.Sud.

ACCORDO BOND

Arrivano i Salerno bond. Grazie a un accordo siglato lo scorso 12 novembre - in occasione dell'Assemblea Pubblica degli indsutriali salernitani - con Confindustria Salerno e il confidi Ga.Fi Sud, Banca Sella mette a disposizione delle imprese salernitane un plafond  dedicato, al quale si aggiungono le somme raccolte attraverso l’emissione di un prestito obbligazionario per finanziare a tasso agevolato i progetti d’investimento e di ricapitalizzazione delle imprese salernitane, finalizzati a migliorare le capacità competitive delle aziende del territorio e favorire nuova occupazione.

Conti correnti aziendali: caratteristiche e tipologie

Con il decreto 223/2006, successivamente perfezionato dal Decreto 112/2008, è stato di fatto introdotto nel nostro Paese, l’obbligo di apertura di un conto corrente ad hoc, per tutte quelle attività che operano nel commercio o che sono comunque soggette alla gestione di importanti flussi di denaro in entrata ed in uscita.

 

Sono nati in questo modo i conti correnti aziendali, dedicati a tutte quelle realtà che operano nel campo del commercio o nella produzione di beni e servizi al pubblico.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi