Confindustria Salerno, la squadra al vertice/6

A Lina Piccolo, già presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Salerno, la delega  ad ambiente, sicurezza, privacy e ASI

 

Lina Piccolo, direttore aziendale della Sider Pagani srl, azienda nata agli inizi degli anni Ottanta per volontà di Alfonso Piccolo, e oggi una delle principali realtà nel settore della lavorazione, preparazione e trasformazione dei rottami ferrosi e non ferrosi destinati ad acciaierie e fonderie. Dopo gli studi, fa il suo ingresso in azienda a 19 anni dapprima in modo saltuario, per poi – raggiunto il 24esimo anno di età – entrarne a far parte in pianta stabile fino ad oggi, guidandola insieme all’instancabile papà Alfonso e al fratello Carlo.

Oltre all’azienda, la sua tenace, sana passione è l’associazionismo, da lei considerato come la più grande scuola di politica e di democrazia.

Nei primi anni Novanta si iscrive alla sua associazione di categoria, l’Assofermet, entrando nel Comitato Tecnico sui rottami. È un’esperienza di vita e aggregazione che, però, da subito le fa intuire notevoli possibilità di crescita per la sua azienda al punto da convincerla a tentare la strada dell’internazionalizzazione. Da allora, infatti, la Sider Pagani è una realtà export oriented nel Far East e in Turchia. Alla fine degli anni Novanta fa il suo ingresso in Confindustria Salerno, partecipando alla costituzione del Gruppo Donne – oggi Comitato Femminile Plurale, ndr – di cui con orgoglio si definisce memoria storica.

È la prima di una lunga serie di attività che l’hanno vista solerte protagonista fino ad arrivare al 2017 quando Andrea Prete la sceglie nella sua squadra di vice presidenti delegandole come materie di pertinenza l’ambiente, la sicurezza e la privacy. Passano così quattro anni intensi che la vedono promotrice di più di 40 eventi, organizzati per assistere in modo consapevole e attento le aziende.

I buoni risultati raggiunti le valgono la presidenza – iniziata nell’agosto 2020 – del Comitato Piccola Industria e, pertanto, anche la vicepresidenza di diritto nella squadra del presidente Ferraioli che, alle consolidate deleghe in cui ha già mostrato sul campo impegno e dedizione, aggiunge l’Asi. 

«Oggi più che mai – sostiene la Piccolo – le imprese hanno ben chiaro quanto conti il loro capitale intangibile e l’attenzione all’ambiente è ormai parte integrante del business. Lavorerò per far emergere buone pratiche da mettere a fattore comune, per il bene non solo delle singole imprese, ma di tutta la comunità in cui le imprese vivono e operano».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi