Confindustria Salerno, è Antonio Ferraioli il nuovo presidente

Rinnovata anche la squadra dei vice presidenti. Subito l’impegno a lavorare per una “cultura” di impresa portatrice di benessere e coesione sociale

Si è da poco conclusa l’Assemblea dei Soci di Confindustria Salerno che ha eletto Antonio Ferraioli presidente per il quadriennio 2021 – 2025.

Antonio Ferraioli è presidente e amministratore delegato de La Doria S.p.A, gruppo italiano leader nel settore delle conserve alimentari vegetali e, in particolare, nella produzione di derivati del pomodoro, sughi pronti, legumi in scatola, succhi e bevande di frutta, con sede principale ad Angri (Salerno).

Rinnovata anche la squadra dei vice presidenti che sarà così composta: Vito Cinque – Il San Pietro Hotel di Positano (delega Cultura, vivibilità, marketing territoriale) – Pierluigi Pastore – Meditel s.r.l. di Salerno (delega Credito, fondi europei, incentivi alle imprese) – Stefania Rinaldi – Rinaldi Group srl di Giffoni Valle Piana (delega Internazionalizzazione, formazione, passaggio generazionale) – Antonio Sada – Antonio Sada & Figli s.p.a. di Pontecagnano Faiano (delega ai Rapporti interni, regole statutarie, rapporti associativi, legalità) e Velleda Virno – Di Mauro Officine Grafiche s.p.a. di Cava de’ Tirreni (delega Politica industriale, cultura d’impresa, competitività, sostenibilità, governance), cui si aggiungono i Vice Presidenti istituzionali: Lina Piccolo, in qualità di Presidente del Comitato Piccola Industria (delega Ambiente, Sicurezza, Privacy e ASI), Marco Gambardella, in qualità di Presidente del Gruppo Giovani imprenditori (delega Education, startup, Digitale) e Agostino Gallozzi, past president (delega all’Economia del mare e alle infrastrutture).

All’incontro sono intervenuti il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi e il presidente di Confindustria Campania, Vito Grassi.

«Termino il mio incarico – ha sottolineato il Presidente uscente Andrea Prete – con la consapevolezza che sono stati anni ricchi di sfide che ci hanno visto al fianco delle imprese rappresentandone le istanze ma anche, e soprattutto, i progetti e le ambizioni. Abbiamo costruito un proficuo dialogo con le Istituzioni che ha portato a risultati importanti. Ricordo, in particolare, la forte sinergia che ha caratterizzato, ad avvio dell’emergenza pandemica, i rapporti con la Prefettura di Salerno nella complessa gestione dei codici Ateco. Lascio il timone nel momento storico più complesso per la nostra provincia, per il Paese e per il mondo intero, per cui il mio unico auspicio è un in bocca al lupo a tutti noi».

«Ringrazio – ha dichiarato Antonio Ferraioli – i soci per la fiducia riposta in me e nella squadra che mi affiancherà. Raccolgo il testimone per guidare l’Associazione con grande senso di responsabilità. Non è solo il momento che viviamo a rendere arduo questo compito ma il contesto generale in cui, da sempre, si muove chi fa impresa. L’azienda è una comunità, un insieme di persone: azionisti, dipendenti, fornitori, clienti che hanno obiettivi comuni e che partecipano ad un processo condiviso di innovazione, ricerca, creazione di ricchezza, scoperta. Un sistema di valori che produce una “cultura” portatrice di benessere e coesione sociale. Questi saranno i valori portanti del quadriennio che mi appresto a vivere, le direttrici lungo le quali muoveremo le nostre azioni. Come dicevano i latini, per aspera ad astra».  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi