L’outsourcing logistico, anche noto come terziarizzazione della logistica, rappresenta una scelta strategica aziendale molto comune, attraverso la quale un’impresa decide di affidare la gestione delle attività e funzioni di logistica interne ad un’azienda esterna (terza). 


Il termine outsourcing deriva dalle due parole outside resourcing e significa letteralmente “rifornirsi all’esterno”; per l’azienda che richiede la terziarizzazione di alcuni suoi servizi, l’outsourcing rappresenta, necessariamente, anche un processo di revisione organizzativa dei propri processi operativi, con lo scopo di ottenere un netto miglioramento della gestione generale dell’intero ciclo della logistica e un’ammortizzazione dei costi.

Nell’ottica di snellire un’azienda nell’amministrare le diverse attività, la terziarizzazione logistica rappresenta, quindi, una scelta di grande flessibilità e adattamento alle richieste e alle esigenze sia del cliente che del mercato, attraverso investimenti mirati nell’utilizzo delle giuste risorse. In mancanza di capacità interne all’impresa, delegare una parte dei processi e delle funzioni a soggetti esterni con competenze altamente specializzate, dal carattere innovativo, flessibile e reattivo significa investire nella continua ricerca di efficacia ed efficienza, a netto vantaggio del proprio core business; il decentramento e la diversificazione hanno poi il vantaggio di facilitare i processi decisionali attraverso l’eliminazione di ingombranti barriere burocratiche e organizzative.

L’outsourcing logistico può riguardare:

● L’approvvigionamento delle materie prime
● Lo stoccaggio delle materie prime e dei pezzi all’interno del magazzino
● Gestione del magazzino
● Il rifornimento all’interno dei reparti
● L’imballaggio della merce
● Trasporto della merce attraverso la rete distributiva

Le aziende che decidono di affidare in appalto a terzi alcuni dei propri servizi provengono dai settori più diversi e variegati, ci si trova quindi di fronte a logiche e regole differenti; per questo motivo è essenziale affidarsi a un partner di outsourcing competente, affidabile e che possa offrire processi innovativi.

Idea Logistic ha acquisito nel corso degli anni una consolidata esperienza nel settore dell’outsourcing logistico attraverso una metodologia di lavoro precisa e accurata nella strategia, nell’organizzazione e nella gestione delle risorse e della pianificazione lavorativa, garantendo sicurezza, trasparenza e flessibilità.

Outsourcing logistico: rischi e opportunità (H2)

I vantaggi e le opportunità che possono derivare dall’impiego dell’outsourcing riguardano in primis la riduzione dei costi operativi totali e, in particolare, la diminuzione del numero di investimenti necessari in immobili, impianti, strutture e personale, una migliore gestione e utilizzo del magazzino e l’aumento di competitività dell’azienda sul mercato.

Uno dei rischi che si trovano in agguato quando si parla di outsourcing riguarda senza alcun dubbio la scelta delle attività da esternalizzare: non sempre le aziende riescono infatti a valutare adeguatamente le funzioni da terziarizzare, queste ultime dipendono infatti, in massima parte, dai modelli di business dell’azienda.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi