Ambiente e Sostenibilità: l’impegno dei GI

Una Commissione ad hoc per aumentare conoscenza e consapevolezza su di un tema indispensabile per una crescita virtuosa e duratura

 

La sostenibilità è un nuovo approccio mentale che si apre alle imprese come al cittadino e che abbraccia, contemporaneamente, ambiente, economia e società. Tutti sono chiamati a contribuire alla salvaguardia del Pianeta. Le imprese che non lo fanno, si autoeliminano dal mercato. Con questo spirito e con questa consapevolezza, i Giovani Imprenditori di Confindustria Salerno hanno creato una Commissione sul tema Ambiente e Sostenibilità organizzando degli incontri con esperti, associazioni e aziende importanti su scala nazionale, allo scopo di confrontarsi, conoscere best practices e far radicare sempre più la cultura della sostenibilità sul territorio. Emerge sempre più chiara la volontà da parte delle aziende di creare valore per i loro stakeholder, per la comunità e il territorio, attraverso prodotti e processi che devono impattare sempre meno sull’ambiente.

Il modello produttivo lineare basato sul «produci, utilizza, consuma e getti via» è totalmente superato. Si è introdotto il concetto di circolarità delle risorse, un modello «produci, utilizza, consuma, recupera e ricicla» per il quale tecnologie e innovazione diventano elementi di forza, efficienza e creatività. Vengono così a crearsi nuovi driver che stimolano le imprese al cambiamento, mirando a preservare le risorse e il loro valore nel tempo in sistemi ciclici, basati sulla prevenzione. Le scelte di progettazione diventano ragionate ed essenziali e innescano tanti benefici a cascata. Si crea un processo virtuoso lungo tutta la filiera che apporta vantaggi all’ambiente, diminuendo l’impatto sul consumo delle fonti energetiche e limitando l’inquinamento di aria e suolo. Per fare questo, sono però necessari modelli e strumenti accreditati cui attenersi e che permettono di misurare in modo chiaro e trasparente i risultati e rispondere alla chiamata dell’Onu con i 17 obiettivi SDGs (Sustainable Develompment Goals) per attuare un cambiamento economico e sociale in chiave sostenibile. A raccontare esperienze di sostenibilità, la Commissione ha invitato la professoressa Ornella Malandrino, ordinario Scienze Merceologiche del Dipartimento di Scienze Aziendali – Management e Innovation dell’Università degli Studi di Salerno. Alla docente il compito di illustrare ciascun obiettivo SDG declinandolo per settori industriali coinvolti. Poi è stata la volta di Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania che ha affrontato il tema della transazione ecologica e delle comunità energetiche nei distretti industriali. Infine, la Commissione ha incontrato l’ingegner Marcello Somma, direttore global business development & center of expertise di Fater Smart che ha raccontato come è possibile ridare una seconda vita a pannolini e prodotti assorbenti per la persona creando nuovi modelli di business per la sostenibilità.

Già in calendario nuovi incontri che siamo certi saranno utili per incrementare ancor di più la conoscenza e, di rimando, la consapevolezza su di un tema ormai indispensabile per una crescita economica e sociale virtuosa e duratura.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi