SFIN, dalla Regione Campania 91 milioni di euro per le imprese

Contributi a fondo perduto del 35%. Un ulteriore finanziamento è concesso da Cassa Depositi e Prestiti per una percentuale che varia dal 25% al 40% su cui è previsto un incentivo a fondo perduto relativo agli interessi. Le domande si possono presentare a partire dalle ore 12:00 del 05 agosto 2020, esclusivamente in maniera telematica

 

Con l’avvio del nuovo incentivo Strumento Finanziario Negoziale, SFIN, con una dotazione complessiva di 91 milioni di euro, la Regione Campania si pone l’obiettivo di agevolare gli investimenti di imprese operanti nei settori turismo, agroalimentare, aereospazio, automotive e cantieristica, abbigliamento e moda, energia e ambiente, biotecnologie e ict.

Possono presentare la domanda di agevolazione le Pmi, per la cui dimensione si applicano i parametri individuati dal regolamento GBER, e le Grandi imprese, sia in forma singola che associata. Il minimale di progetto, nel caso delle Pmi, è di 500mila euro ridotto a 250mila euro per ogni singola impresa aggregata, con un massimale di 3 milioni di euro.

Agevolabili la realizzazione di nuove unità produttive, ampliamento e diversificazione di quelle già esistenti, cambiamento e potenziamento del sistema di offerta dei prodotti-servizi, nonché l’aumento dell’efficienza energetica.

Sono finanziabili, nei limiti degli importi degli investimenti sopra citati, l’acquisizione del suolo aziendale entro un massimale del 5%, opere edili entro il 40% elevabile al 70% per il settore turismo, macchinari impianti e attrezzature nuove di fabbrica, brevetti licenze e programmi informatici entro il 50% e, infine, consulenze entro il 4%.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto del 35%. Ulteriore finanziamento è concesso da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) per una percentuale che varia dal 25% al 40% su cui è previsto un incentivo a fondo perduto relativo agli interessi. L’incentivo si perfeziona, infine, solo all’ottenimento di un finanziamento bancario concesso da una Banca Finanziatrice presente tra quelle convenzionate con la Regione Campania, e di pari importo di quello CDP. Infine sul finanziamento bancario, per le Pmi, è prevista l’attivazione del Fondo di garanzia fino al 90% se destinato al capitale circolante.

Le domande si possono presentare a partire dalle ore 12:00 del 05 agosto 2020, esclusivamente in maniera telematica.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi