Latuaideadimpresa: a Salerno vince il liceo “Regina Margherita”

LATUAIDEADIMPRESA PREMIAZIONEOKPrimo fra cinque, il progetto Sixth Sense che prevede l’ingegnerizzazione e la commercializzazione di un dispositivo elettronico formato da due parti, di supporto alla mobilità di persone a ridotta o nulla capacità visiva

Il liceo “Regina Margherita” di Salerno vince la competizione provinciale del concorso “latuaideadimpresa”, la gara tra le idee imprenditoriali degli studenti, promossa sul nostro territorio dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Salerno in collaborazione con Polaris, l’azienda speciale per la cultura d’impresa della Camera di Commercio di Salerno.

Il progetto, coordinato da Sistemi Formativi Confindustria (SFC) e patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca aveva come obiettivo principale quello di parlare ai giovani per avvicinarli al mondo del lavoro attraverso un escamotage – la gara appunto – nuovo e creativo.

Responsabilità, sana competizione, merito, confronto, creatività: Latuaideadimpresa® è nato per comunicare i valori della cultura d’impresa nelle scuole italiane, rendendoli esperibili direttamente dai ragazzi che, partecipando a questa iniziativa, hanno avuto la possibilità di acquisirli sul campo e con naturalezza, prendendo consapevolezza della propria motivazione e attitudine rispetto all’essere imprenditore.

Gli studenti hanno messo in gara le proprie idee imprenditoriali su una piattaforma web che ha coinvolto studenti, insegnanti e imprenditori, favorendo il dialogo e l’interazione sul tema della cultura d’impresa, della formazione scolastica e delle professionalità necessarie per accedere al mondo del lavoro.

I gruppi di studenti partecipanti, dopo aver elaborato le idee di impresa, le hanno dovute strutturare compilando il business plan per poi raccontarle anche in video.
Le idee sono state quindi valutate e votate dagli imprenditori di ciascuna Associazione Industriale aderente al progetto.
Il primo classificato di ogni fase provinciale parteciperà poi alla gara nazionale. Un board tecnico, composto dagli Imprenditori Associati designati dall’Associazione Industriale aderente e da rappresentanti di organizzazioni e istituzioni di livello nazionale, individuerà così a fine percorso il progetto vincitore nazionale.
Il primo classificato di ogni provincia parteciperà all’Innovation Camp presso l’incubatore d’impresa Luiss EnLabs, mentre, il vincitore della fase nazionale si aggiudicherà una borsa di studio per ogni componente del team per la Luiss Summer School.
Cinque gli Istituiti in gara in provincia di Salerno: I.I.S. “Pucci” di Nocera Inferiore, Liceo “Alfano I” di Salerno, Liceo “Regina Margherita” di Salerno; I.S.S “Filangieri” di Cava de’ Tirreni, I.S.S. “Mattei-Fortunato” di Eboli.

La proclamazione della squadra vincitrice della selezione provinciale è avvenuta nel corso dell’iniziativa “L’Europa siamo noi” tenutasi venerdì 9 maggio nell’Auditorium Santa Maria del Carmine di Castiglione del Genovesi (SA), un evento organizzato dal comune picentino e dalla Camera di Commercio di Salerno in cui si è discusso dei temi dell’integrazione europea, delle opportunità per i giovani e di nuove idee imprenditoriali, cui hanno partecipato Mario Camillo Sorgente sindaco di Castiglione del Genovesi, Demetrio Cuzzola, presidente di Polaris, in collegamento da Madrid via skype Gaetano Fausto Esposito, Segretario Generale di Assocamerestero, Alfonso Amendola dell’Università degli Studi di Salerno e concluso da Guido Arzano, presidente della Camera di Commercio di Salerno. LATUAIDEADIMPRESA TAVOLO

I riconoscimenti al liceo “Regina Margherita” di Salerno – vincitore con il progetto Sixth Sense – e ai 14 componenti del team sono stati consegnati da Gennaro Lodato, Presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Salerno e Marco Serra, Consigliere Polaris.

Il progetto arrivato primo prevede l’ingegnerizzazione e la commercializzazione di un dispositivo elettronico formato da due parti, di supporto alla mobilità di persone a ridotta o nulla capacità visiva. SIXTH SENSE è un sensore omnidirezionale calibrato in base a distanza, temperatura e suono. È collegato via wireless a una fascia sensoriale che emette vibrazioni e informa l’utente sulla presenza di ostacoli o pericoli e la loro direzione di provenienza.

LATUAIDEADIMPRESA LODATO2«In un periodo di congiuntura economica non favorevole, c’è più che mai bisogno delle idee dei giovani», ha dichiarato nel corso della manifestazione il Presidente dei Giovani industriali salernitani Gennaro Lodato. «Questa iniziativa va oltre, chiedendo ai ragazzi di sviluppare business plan appropriati, risolvere il problema dei finanziamenti, pensare ai mezzi di promozione e pubblicizzazione della loro idea, al fine di “simulare” a tutti gli effetti la progettazione e la realizzazione di un’idea imprenditoriale. Gli studenti hanno dimostrato buone capacità di team working e di problem solving, abilità relazionali e comunicative e orientamento al raggiungimento degli obiettivi, requisiti ormai indispensabili per entrare nel mondo del lavoro con il piglio giusto».

«Siamo lieti – ha proseguito Lodato – di essere stati affiancati per la realizzazione del Progetto da Polaris, azienda speciale della Camera di Commercio di Salerno per la diffusione della Cultura d’Impresa. Consapevoli del ruolo fondamentale che riveste la scuola sia nel preparare gli studenti al mondo del lavoro, sia nel formare le coscienze di un popolo in grado di affrontare sfide importati e ambiziose, è indispensabile creare sinergie sul territorio per implementare processi di apprendimento innovativi».

«La Camera di Commercio di Salerno, attraverso l’azione di Polaris – ha dichiarato inoltre il presidente dell’azienda speciale Demetrio Cuzzola – si pone quale punto di congiunzione tra istituzioni scolastiche e mondo produttivo, ascoltando le esigenze professionali degli operatori economici, rafforzando i percorsi di alternanza scuola-lavoro e di diffusione della cultura dell’impresa e dell’innovazione, cooperando alla formazione di risorse umane adeguatamente preparate ad affrontare, con le imprese e nell’interesse dell’intera collettività, le sfide dell’economia globale».
Un progetto stimolante che, senz’altro, avrà un seguito anche nel prossimo futuro.

 

TARGA BIBLIOTECAA Castiglione, nella casa natia di Genovesi, la prima cellula esterna della biblioteca dedicata all’economista

La Biblioteca Economica “Antonio Genovesi”, costituita dall’intero patrimonio librario della Camera di Commercio di Salerno, si caratterizza per essere una fonte d’istruzione, sotto forma di accesso libero e senza limitazioni alla conoscenza, al pensiero, alla cultura e all’informazione, porta di accesso all’universo documentario ed alle informazioni necessarie alle più diverse attività umane.
Si compone di circa 25.000 testi bibliografici, con 6000 monografie e con una collezione di periodici di circa 600 testate, costantemente aggiornate ed ha la sua sede centrale all’interno del Centro Congressi Internazionale SalernoIncontra, dove, oltre ad offrire i consueti servizi di consultazione, prestito e assistenza alla ricerca, diventa anche centro propulsivo di manifestazioni culturali, meeting, conferenze e incontri d’affari.

La Biblioteca si avvicina al territorio grazie alla costituzione di nuove cellule: per rendere l’intero patrimonio librario una leva sempre più efficace per favorire lo sviluppo economico del territorio della provincia di Salerno e per aumentare i suoi requisiti di attrattore per la diffusione e l’affermazione della cultura d’impresa, l’Ente camerale ha creato la prima cellula esterna della Biblioteca Economica, all’interno degli ambienti della casa natia dell’economista Antonio Genovesi.

La creazione della prima estensione territoriale della Biblioteca Economica nasce all’indomani del trecentesimo anno dalla nascita dell’illustre filosofo ed è frutto di attività sinergiche messe in atto dalla Holding camerale e dal Comune di Castiglione del Genovesi.
In questi ambienti sarà possibile consultare la sezione speciale dedicata alla “Documentazione e Legislazione Comunitaria”, che annovera numerosi storici volumi a partire dalla prima Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio dell’anno 1953, edito dal Servizio Pubblicazioni della Comunità Europea a Lussemburgo.

Please follow and like us:
Facebook
Twitter
YouTube
Pinterest
LinkedIn
Instagram

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi