Ceramica artistica Giovanni De Maio, oltreoceano una nuova connessione di bellezza

Al Ritz-Carlton di Saint Louis, nel Missouri, è nato un nuovo Casa Don Alfonso, di cui la fabbrica d’arte salernitana ha curato gli arredi, vestendo di ricercatezza le pareti con le sue “riggiole” rifinite a mano 

 

Una nuova “connessione” di successo per la Ceramica Artistica Giovanni De Maio. Da qualche settimana è infatti diventato realtà un progetto nato in collaborazione con la famiglia Iaccarino del Don Alfonso, stellato ristorante di Sant’Agata dei due Golfi. Al Ritz-Carlton di Saint Louis, nel Missouri, i due grandi brand campani hanno dato vita a un nuovo locale in cui gli amanti del buono e del bello potranno fare un’esperienza di gusto e design unica. A essere esportati non solo i profumi e i sapori della Costiera sorrentina, ma anche tutto il fascino senza tempo della decorazione vietrese con la Ceramica Artistica Giovanni De Maio ancora una volta scelta per vestire di autentica ricercatezza la cucina e i suoi arredi.

Un ristorante che profuma di made in Italy, in cui evidenti sono le affinità e i punti di contatto tra due modi di fare impresa consacrati all’eccellenza. In tavola e alle pareti tutta la forza calma del Mediterraneo a raccontare il respiro di un luogo lontano, ma ricreato ad arte per il piacere degli ospiti  in questa città affacciata sul Mississippi.

Mimmo De Maio, commerciale e referente per la comunicazione della Giovanni De Maio, ripercorre così le tappe emozionanti di questa collaborazione: «La realizzazione dei manufatti per il Don Alfonso ha richiesto una fitta corrispondenza con lo studio Johnson di Atlanta che presiedeva alla progettazione del ristorante. Inizialmente gli architetti avevano individuato dei decori la cui colorazione era talmente lontana dal nostro modello che ci è voluto del tempo per arrivare a un prodotto finale che soddisfacesse entrambi. Campione dopo campione, ci siamo riusciti e il risultato è strabiliante. Tutta la nostra manualità e artigianalità italiana sono condensate in riggiole classiche perché nulla dell’autenticità creativa andasse perso. La commessa complessiva comprendeva anche la richiesta di alcune piastrelle di misura personalizzata, sempre decorate a mano, per rivestire dei vassoi e delle postazioni per il buffet: una scelta di chiara connotazione mediterranea, possibile anche per la qualità e sicurezza dei nostri smalti assolutamente inerti al contatto con materie alimentari. Quella con la famiglia Iaccarino è stata una joint-venture entusiasmante. Due mondi diversi, accomunati dalla stessa sensibilità e passione nel farsi ambasciatori di quel Made in Italy senza eguali al mondo».

Al Ritz-Carlton di Saint Louis, nella cucina del Don Alfonso, gli ospiti potranno godere dell’intimità e dei paesaggi assolati della Campania pur restando fisicamente in un luogo, per sua natura, metropolitano e dinamico.  Un viaggio senza mai spostarsi in cui nutrire lo spirito – e non solo – di bellezza.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi