Aspettando Salerno Letteratura 2022

Giovedì 16 dicembre al Liceo Tasso l’iniziativa dedicata al rapporto tra città e provincia nella scrittura, mentre domenica 19 per il #fuorifestival arriva Carlo Lucarelli al Teatro Genovesi

 

 

Doppio appuntamento per Salerno Letteratura, in attesa della decima edizione che si terrà a giugno 2022. “Dialoghi sulla letteratura del Sud – Scrivere la città/ Scrivere la provincia”, è il tema dell’iniziativa promossa da Salerno Letteratura in programma giovedì 16 dicembre, dalle 16 alle 20, nell’Aula magna del liceo classico Torquato Tasso di piazza San Francesco, mentre domenica 19 dicembre alle 18, al Teatro Genovesi di via Principessa Sichelgaita, l’ospite dell’ultimo #Fuorifestival 2021 sarà lo scrittore Carlo Lucarelli.

 

DIALOGHI SULLA LETTERATURA DEL SUD. Centro, periferia. Centro, margine. Città, provincia. La storia della letteratura italiana è segnata da questo movimento, da una oscillazione costante. Ma scrivere la città e scrivere la provincia, scrivere dalla città e scrivere dalla provincia, fa ancora differenza dagli anni Venti del Ventunesimo secolo. E soprattutto, cosa è centro e cosa è periferia? Sono categorie di lettura del mondo ancora insensate? A queste domande proveranno a dare una risposta i direttori artistici Gennaro Carillo e Paolo Di Paolo con il direttore organizzativo Ines Mainieri e il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri in collegamento da Parigi.

La densità della scrittura è invece l’argomento su cui si confronteranno la giornalista Francesca Salemme e Raffaele Notaro, autore di Densità (Mondadori), una riflessione sui limiti e la forza dell’amicizia che segna l’esordio narrativo del giovane scrittore campano. La valigia di chi narra è il titolo dato alla finestra che vedrà protagonisti scrittori e scrittrici nati al Sud, chiamati a raccontare il loro percorso di formazione: Andrea Di Consoli, Alessio Forgione, Tommaso Giagni (in streaming), Raffaele Notaro, Carmen Pellegrino. Si chiude con Scrivere la città/ Scrivere la provincia, tavola rotonda coordinata da Paolo Di Paolo e Francesca Salemme.

«Aspettando SaLet 2022, ci sembra importante cominciare a preparare un terreno di dialogo fra intelligenze diverse. E così nel segno ancora una volta di Francesco Durante riprendiamo il filo degli Stati Generali della letteratura del sud interrogandoci sul rapporto tra città e provincia nella scrittura – spiega Paolo Di PaoloIl tentativo di capire come questa eterna dialettica si cala nella scrittura contemporanea, in quali forme, in quali nuovi interrogativi, prospettive e soprattutto storie».

 

#FUORIFESTIVAL. Per l’ultimo incontro del #Fuorifestival 2021, organizzato dall’associazione Duna di Sale, sarà presentato il libro Léon (Einaudi) di Carlo Lucarelli. Modera l’incontro lo scrittore salernitano Corrado De Rosa.

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi