Marina d’Arechi, un’opera di immensa passione

MARINADARECHICompletati nel 2016 i mille posti barca del porto turistico salernitano immaginato e realizzato, in soli sei anni, dal Gruppo Gallozzi senza alcun finanziamento pubblico a fondo perduto

Il 2016 per Marina d’Arechi è stato l’anno del completamento dei suoi 1.000 posti barca. Con gli ultimi 350 ormeggi per imbarcazioni dai 24 ai 50 metri ormai ultimati, la parte a mare del porto turistico, immaginato, realizzato e controllato dal Gruppo Gallozzi, giunge, infatti, alla sua conformazione definitiva che ne fa uno dei maggiori marina del Mediterraneo. Un’opera imponente, difficile perfino da immaginare lì dove una volta c’era solo degrado, conclusa in soli 6 anni, con grande volontà e passione, nella fase storica più difficile della nostra economia. Con un investimento, in opere già fatte, pari a 82.000.000 di euro, senza alcun finanziamento pubblico a fondo perduto, Marina d’Arechi è la più rilevante infrastruttura nell’ambito del turismo del mare realizzata nel Centro-Sud Italia negli ultimi dieci anni.

 

La bellezza dell’architettura del marina, l’eccellente qualità dell’offerta infrastrutturale e l’attenzione speciale riservata ai servizi di supporto al diporto, alla nautica, al tempo libero, non devono far dimenticare che Marina d’Arechi è innanzitutto una coraggiosa e visionaria iniziativa imprenditoriale. Il Salerno Port Village ha saputo già conquistare un posto nel cuore di molti diportisti provenienti da diverse parti d’Italia e del Mondo, con l’offerta di un “prodotto” di altissima qualità alla portata di tutti coloro che vogliano vivere la propria passione per il mare, senza preoccupazioni e in piena libertà. L’estate 2016 ha così registrato un incremento complessivo di contratti sottoscritti pari al 30%, evidenziando un ottimo rapporto tra i costi delle tariffe e la qualità dei servizi offerti.

 

«Conclusi i lavori infrastrutturali (hardware) – ha commentato il presidente Agostino Gallozzi – ci stiamo dedicando al miglioramento di quello che definiamo il software,cioè l’offerta di servizi a 360 gradi, tale da rendere la fruizione del marina una esperienza indimenticabile per i nostri ospiti».

 

«Ora che Marina d’Arechi ha assunto la sua conformazione reale – ha aggiunto Gallozzi – fa una certa impressione pensare a com’era quest’area prima di avviare i lavori di costruzione. In pochi anni è stato restituito a Salerno un pezzo di città che è diventato un fiore all’occhiello della Campania e dell’Italia. Questo è per me, da imprenditore meridionale, uno speciale motivo di orgoglio, che mi sprona ad andare avanti con sempre maggiore determinazione».

Marina d’Arechi – classificato come Marina Resort – è l’unico porto turistico della nostra regione ad avere ottenuto il punteggio massimo di cinque timoni (analogo alle cinque stelle degli alberghi) nell’ambito dell’autorevole certificazione del RINA – Registro Navale Italiano, ad aver conseguito l’attestazione Marina Excellence per la qualità dei servizi offerti, e, infine, per la seconda volta la “Bandiera Blu”. Il Salerno Port Village è dunque pronto ad affrontare le sfide del nuovo anno, con l’obiettivo di continuare a contribuire a promuovere l’immagine di Salerno e del Mezzogiorno in Italia e nel Mondo.

 

Please follow and like us:
Facebook
Twitter
YouTube
Pinterest
LinkedIn
Instagram