Voucher TEM per l’internazionalizzazione, al via dal 9 marzo la nuova edizione

L’accesso al beneficio è garantito alle sole PMI e prevede la sottoscrizione, da parte di queste, di un contratto di consulenza col TEM di 12 mesi, che diventano 24 per le Reti d’impresa. Nel dettaglio, la consulenza può comprendere il supporto per la ricerca e l’acquisizione di nuovi clienti, la predisposizione della contrattualistica e persino il rafforzamento del posizionamento nelle piattaforme di e-commerce. Le PMI interessate potranno inviare la domanda utilizzando la procedura telematica sulla piattaforma web di Invitalia

 

Ai nastri di partenza il prossimo 9 marzo la nuova edizione del voucher da spendere per i servizi resi da temporary export manager (TEM) e finalizzati ad espandere i processi di internazionalizzazione attraverso analisi e ricerche su mercati esteri, per un importo che, a determinate condizioni, può arrivare fino a quarantamila euro, in regime di de minimis.

L’accesso al beneficio è garantito alle sole PMI e prevede la sottoscrizione, da parte di queste, di un contratto di consulenza col TEM di 12 mesi, che diventano 24 per le Reti d’impresa.

Nel dettaglio, la consulenza può comprendere il supporto per la ricerca e l’acquisizione di nuovi clienti, la predisposizione della contrattualistica e persino il rafforzamento del posizionamento nelle piattaforme di e-commerce.

Il prossimo 9 marzo, le PMI interessate potranno inviare la domanda utilizzando la procedura telematica sulla piattaforma web di Invitalia.

Con una spesa di trentamila euro, le richiedenti potranno ottenere un voucher di ventimila euro; le Reti, di contro, possono ottenere un bonus di quarantamila euro per una spesa di sessantamila. Entrambi i voucher potranno ricevere un contributo aggiuntivo di diecimila euro al raggiungimento di determinati volumi di vendita all’estero. In pratica, col contributo del TEM, l’impresa dovrà registrare un incremento minimo del 15% del volume d’affari verso l’estero nel 2022. Parallelamente, dovrà conseguirsi un fatturato minimo verso l’estero del 6% rispetto al complessivo fatturato realizzato.

I TEM andranno selezionati da un elenco istituito presso il ministero degli Esteri, che annovera profili con skills in processi di sviluppo d’impresa e digital transformation per per l’internazionalizzazione. Le candidature, per l’inserimento in detto elenco, dovranno avanzarsi attraverso il sito www.invitalia.it.

Assoservice Salerno srl, società partecipata da Confindustria Salerno, è da anni impegnata nel sostegno ai processi di internazionalizzazione ed è fra i soggetti autorizzati finora alla prestazione di servizi di consulenza attraverso l’utilizzo di appositi TEM.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi