Villa Mafalda, le tipologie di reumatismi

Con l’arrivo della stagione fredda è naturale vedere nel clima più rigido e nell’umidità le cause di una serie di patologie e disturbi che vengono appunto chiamati “mali di stagione”: influenze di natura virale, raffreddori e dolori alle articolazioni sono nell’opinione collettiva considerati legati al cambiamento della temperatura e del clima invernale.

I reumatismi fanno spesso parte di questo genere di patologie: ma è proprio così? Sono davvero i freddi invernali la causa dei dolori che colpiscono le ossa, i muscoli e le articolazioni? Sono in realtà diversi i medici e gli specialisti che nelle loro recensioni sfidano le opinioni popolari più radicate, offrendo una prospettiva differente: solo alcune forme di reumatismi “minori” sono in realtà legate a cause come l’anzianità, il freddo e i diversi fattori ambientali.

Lo confermano le recensioni online della clinica di Roma Villa Mafalda, centro polispecialistico che ha dedicato proprio al tema dei reumatismi commenti e approfondimenti specifici. Villa Mafalda indica come si tratti in realtà di una serie di patologie anche piuttosto differenti, e che andrebbero affrontate come tali: non semplici mali di stagione, e “passeggeri”, ma vere e proprie malattie da diagnosticare e trattare con attenzione.

Reumatismi, definizione e tipologie nelle recensioni di Villa Mafalda

Cosa sono i reumatismi? Si tratta di condizioni accomunate dai sintomi più evidenti per il paziente: disturbi alle articolazioni e in generale all’apparato locomotore. Una definizione che la clinica Villa Mafalda approfondisce, indicando le differenti tipologie di reumatismo:

Infiammatorio. Sono causati dal proprio sistema immunitario, che aggredisce alcune parti del corpo scambiandole per agenti esterni e provocando dunque l’infiammazione. L’esempio più classico di reumatismo infiammatorio è quello dell’artrite.
Metabolico. Come suggerisce il nome, queste patologie sono legate a disturbi del metabolismo. Esempio di reumatismo metabolico è la gotta, causata dalla difficoltà dell’organismo nell’espellere l’acido urico in eccesso.
Degenerativo. Sono quelli maggiormente legati all’età di chi ne soffre. Le recensioni e i commenti di Villa Mafalda evidenziano come sia proprio l’artrosi la forma di reumatismo degenerativo più comune.
Extrarticolare. È possibile che il dolore non sia limitato all’area dell’articolazione, ma si diffonda in più aree dell’apparato muscolare. Tendiniti e borsiti, per esempio, fanno parte di questa categoria.

Villa Mafalda opinioni su sintomi e conseguenze

Come già evidenziato, il dolore nei movimenti è probabilmente il sintomo più comune delle patologie di questo tipo. È tuttavia necessario specificare l’importanza di una diagnosi tempestiva e precoce, in modo da evitare l’emergere di segnali differenti. Si pensi anche solo all’artrite reumatoide, citata nei commenti di AktiVision, il reparto oculistico di Villa Mafalda.

Secondo le recensioni e le opinioni di AktiVision questa patologia legata alla cartilagine, risulta essere uno dei possibili fattori scatenanti della sindrome dell’occhio secco, che altera lo stato del film lacrimale e della qualità della vista. Importante dunque identificare velocemente l’artrite, in modo da controllare l’evoluzione della malattia. Un consiglio che vale per tutte le patologie reumatologiche: insieme alla prevenzione, essere a conoscenza di eventuali predisposizioni genetiche o di eventuali fattori scatenanti è sempre importante.

Please follow and like us:
Facebook
Twitter
YouTube
Pinterest
LinkedIn
Instagram

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi