Pier Paolo Pasolini – Nostos: Il ritorno 1975, gli scatti eterni di Dino Pedriali

PEDRIALI PASOLINILa mostra sarà visitabile a Palazzo Fruscione dal 26 febbraio al 16 marzo. Nel corso delle tre settimane dedicate all’intellettuale corsaro, sono previsti inoltre diversi talk, reading, performance teatrali e incontri didattici con le scuole e il mondo universitario. L’evento è patrocinato anche da Confindustria Salerno

Sarà inaugurata il 26 febbraio, a Salerno, Palazzo Fruscione, e resterà visitabile fino al 16 marzo, la mostra fotografica Pier Paolo Pasolini – Nostos: Il ritorno 1975 – 1999”

Ottantanove scatti dedicati a Pier Paolo Pasolini, realizzati dal fotografo d’arte Dino Pedriali tra Chia e Sabaudia nel 1975, pochi giorni prima della sua scomparsa, e successivamente nel 1999, negli stessi luoghi, per rappresentare l’assenza del Poeta. Questi ultimi undici ritratti, inediti, saranno presentati in anteprima nazionale.

Sarà inoltre proprio Dino Pedriali a scoprire, nel giorno dell’inaugurazione, la targa all’esterno dell’ex cinema Diana dedicato a Pasolini in cui sarà esposto il ritratto icona del poeta, donato dall’artista alla città di Salerno.

Oltre alla mostra, nel corso delle tre settimane dedicate all’intellettuale corsaro, sono previsti una serie di appuntamenti – qui il programma – tra cui talk, reading, performance teatrali e incontri didattici con le scuole e il mondo universitario. Un lavoro corale e trasversale alle diverse discipline, dove differenti anime s’incontrano per raccontare Pier Paolo Pasolini, uomo e artista.
L’intero progetto è prodotto dall’associazione Tempi Moderni, sostenuto dal Comune di Salerno e dalla Fondazione CARISAL, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Salerno e di Confindustria Salerno, in particolare del Comitato Femminile presieduto dall’Architetto Alessandra Pedone.
Prosegue, quindi, con questo articolato e multiforme evento l’intenso percorso di vicinanza alla cultura di cui il “Gruppo Donne” si è fatto portavoce, specie nell’ultimo triennio. Tante sono state infatti le iniziative pensate per avvicinare l’impresa al territorio, soprattutto mediante iniziative culturali e artistiche. Il Vernissage di “Tratti di donne” (Giugno 2014), la collaborazione avuta nell’evento “L’Arte di fare impresa” (Luglio 2015), la mostra “Salerno e la macchina del tempo” nel Museo Provinciale di Salerno (Dicembre 2015), sono solo alcuni degli eventi che testimoniano il forte orientamento di Confindustria Salerno e del Comitato Femminile nei confronti della promozione e valorizzazione di un patrimonio collettivo, fatto di memoria, di racconto, di storia.

 

Info mostra – Palazzo Fruscione, Salerno
Orari:
dalle ore 11.00 alle ore 20.00, fino al 16 marzo 2016.
Ingresso libero

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi