Mercoledì, 08 Febbraio 2017 17:19

Micosi alle unghie, come risolverla

Scritto da 

NailsLa micosi alle unghie rappresenta forse una delle patologie più fastidiose con cui avere a che fare, soprattutto per via dell’aspetto non proprio piacevole che assumono le unghie, e dunque per tutti quegli impedimenti psicologici che possono anche rovinare la nostra vita sociale, portandoci a nasconderle alla vista degli altri, fino a rischiare di compromettere l’unghia

Micosi alle unghie: cause e sintomi
La micosi all’unghia, se non curata nell’immediato, può causare diversi danni strutturali permanenti. Prima di capire come intervenire per curarla, però, è il caso di comprendere quali sono le cause e i sintomi di questa patologia, legata alla proliferazione di un particolare fungo. Fra le cause più diffuse vi è il contagio in luoghi come piscine e palestre, per via del frenetico passaggio di persone a piedi nudi, che favoriscono la diffusione capillare dei funghi della micosi ungueale. Inoltre, altri fattori che possono scatenare la proliferazione sono l’utilizzo di scarpe che impediscono la traspirazione del piede e anche la sudorazione eccessiva: non è un caso, quindi, che la maggior parte dei sintomi (come l’inspessimento, la deformazione e l’ingiallimento dell’unghia) colpiscano prima le unghie dei piedi.


Micosi ungueale: quali sono i rimedi?
Gli smalti medicali a base di Tioconazolo sono spesso la soluzione più indicata per curare la micosi ungueale, difatti vengono spesso suggeriti dagli stessi specialisti per il trattamento di queste problematiche. Orientarsi tra i marchi in commercio non è sempre semplice ma sappiate che gli esperti del settore spesso consigliano i prodotti della linea Trosyd per via delle opinioni e dei riscontri positivi che ricevono da parte dei pazienti, che hanno visto la loro infezione guarire in breve tempo. Difatti con il tempo il farmaco è diventato tra quelli maggiormente consigliati dai dermatologi, proprio perché è in grado di combattere anche stati di infezioni miste, che possono compromettere l’unghia per sempre.


Come prevenire la micosi alle unghie?
Il modo migliore per prevenire la micosi ungueale è non camminare mai scalzi e avere grande cura delle proprie unghie, tenendole corte ed evitando così di fornire lo spazio adeguato al fungo per proliferare. Inoltre, anche utilizzare calzature traspiranti e calzini di cotone aiuta il piede a rimanere asciutto. Ed è sempre consigliabile cospargere i piedi di una polvere anti-micotica. Per quanto concerne le mani, cercate sempre di non mangiarvi le unghie e di non strapparvi le pellicine, perché potreste facilitare una qualsiasi infezione: inoltre, non applicate mai lo smalto semipermanente per coprire le unghie malate, oltre ad essere rischioso di per sé, potrebbe anche peggiorare l’infezione e causare danni molto più complessi da curare. Infine, quando vi lavate i piedi, utilizzate guanti in lattice o disinfettate velocemente le mani, per evitare che il contagio possa coinvolgere anche le altre unghie.

 

ssseguici

s tw s f s f issuus yous gs ins in

 

newsletter

 


larivista
Print PDF book

blog
  • Il futuro di Confindustria Salerno, fra attese e buone premesse

    Il mio viaggio a capo degli industriali salernitani è terminato, ma quello della nostra Associazione continua, con gli occhi e le mani di tutti quegli uomini di impresa che, ogni giorno, costruiscono la propria fortunaDal 24 febbraio 2017 Confindustria Salerno ha un[…]


archivio

 


FORMAZIONE SPECIALISTICA PER LE AZIENDE

t confindustria

Contratto di Sviluppo, focus sul bando per programmi di tutela ambientale

Raffaella Venerando

Contratto di Sviluppo, focus sul bando per programmi di tutela ambientale

Mercoledì 19 aprile, ore 15.00, in Confindustria Salerno il seminario per approfondire lo strumento insieme con esperti del Mise e Invitalia

Privacy, seminario in Confindustria Salerno il 21 marzo

Raffaella Venerando

Privacy, seminario in Confindustria Salerno il 21 marzo

L’iniziativa, organizzata dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Salerno, approfondirà i principi generali del Regolamento in questione e i principali adempimenti cui dovranno far fronte le imprese, evidenziando le differenze rispetto alla normativa ancora in vigore



t videogallery