Fonte: Flickr

Il trading forex è il mercato globale decentralizzato all’interno del quale qualsiasi valuta monetaria mondiale viene scambiata secondo un prezzo convenzionale di mercato, chiamato OTC, ossia over-the-counter.

Questo non deve sottostare ai requisiti dei mercati regolamentari, il che lo rende avulso dai circuiti borsistici mondiali e ufficiali. Il mercato Forex è il più grande al mondo e il suo volume medio di scambi giornalieri ammonta ad oltre 4 trilioni di dollari. Esso si basa sullo scambio di valute per ragioni solitamente legate al turismo o al commercio, coinvolgendo aziende di tutto il mondo e multinazionali. Si tratta di un mercato aperto 24 ore su 24, dal lunedì al venerdì.

Fonte: Wikicommons

La vera origine del Forex risale agli storici accordi di Bretton Woods nel 1971, quando le valute monetarie vennero autorizzare a confrontarsi liberamente l’una con l’altra. Ciò ha implicato un cambiamento dei valori delle singole valute e ha fatto nascere la necessità di servizi di cambio. Tale servizio è stato offerto da banche commerciali e d’investimento operanti per conto dei propri clienti, ma ha contemporaneamente provocato la creazione di un ambiente speculativo.

In questo mercato, le costanti fluttuazioni della valuta fanno sì che i mercati valutari forniscano un modo per compensare il rischio, fissando un tasso al quale l’operazione verrà conclusa in un determinato momento futuro. Per compiere questo processo un commerciante può acquistare o vendere valute nei mercati a termine oppure con contratti swap. Così facendo, è possibile conoscere il tasso di cambio in un dato momento futuro, e di conseguenza diminuire il rischio a cui si è esposti.

I tassi di cambio sul mercato Forex sono influenzati da diversi fattori, tra cui la stabilità politica ed economica dei paesi coinvolti e le loro politiche monetarie. Le transazioni in questo mercato sono immediate ed è dunque la speculazione di ogni operatore finanziario a influenzare il prezzo di mercato, indebolendo o rafforzando una valuta. Inoltre, ogni transazione effettuata altera i valori di domanda e offerta all’interno del mercato.

Fonte: Flickr

Dunque, dato che esiste una fluttuazione costante tra i valori monetari dei vari paesi a causa di fattori di offerta e di domanda diversi, come ad esempio i tassi di interesse, i flussi commerciali, il turismo, la forza economica, il rischio geopolitico e via discorrendo, esiste un’opportunità per scommettere contro questi valori mutevoli.

Tassi di interesse, flussi commerciali, turismo, stabilità economica e rischi geopolitici sono solo alcuni dei fattori che influenzano il rapporto tra domanda e offerta, ed ogni cambiamento comporta una fluttuazione continua delle valute globali. Ciò crea l’opportunità di acquistare o vendere una moneta nella speranza che la valuta acquistata guadagni forza o che quella venduta indebolisca le altre.

I mercati Forex sono i più dinamici oggigiorno, data la liquidità e l’enorme volume di transazioni che offrono. È dunque facile comprare o vendere qualsiasi valuta in una frazione di secondo. Proprio per questo, le banche e i broker possono aprire posizioni di size considerevoli pur disponendo di capitai relativamente ridotti.

Please follow and like us:
Facebook0
Google+0
http://www.costozero.it/le-principali-caratteristiche-del-trading-forex/
Twitter0
Share0
LinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi