Il lavoro del futuro: le aree professionali più richieste e le relative opportunità

Costozero, magazine di economia, finanza, politica imprenditoriale e tempo libero - Confindustria Salerno > rubriche > diritto e impresa > Il lavoro del futuro: le aree professionali più richieste e le relative opportunità

nurseSecondo le previsioni basate sui dati di crescita dei settori industriali misurati dal Gruppo Clas e da Unioncamere negli ultimi mesi, nei prossimi 5 anni assisteremo ad una crescita media relativa alle assunzioni pari al +2,5% su base annua specie nel cpmparto sanitario

 

Anno 2020: è questo l’obiettivo fissato da Unioncamere e dal Gruppo Clas per la definitiva fine della crisi del mercato del lavoro, anche se oramai i segnali di ripresa si stanno consolidando già da qualche mese. Il motivo è legato alle nuove professioni, sempre più ricercate dalle aziende e dalle startup di stampo tecnologico, e anche al ritorno in auge di molte delle figure professionali tradizionali. Un circolo virtuoso che animerà nuovamente il mercato occupazionale, portando nei prossimi 3 anni all’assunzione di oltre 2,5 milioni di italiani. Nella speranza che questa profezia si avveri, vale assolutamente la pena fare un’analisi su quelle che saranno le professionalità più richieste nel futuro, e dunque le opportunità relative ai medesimi settori.

Lavoro e futuro: una media di crescita del +2,5%
Secondo le previsioni basate sui dati di crescita dei settori industriali misurati dal Gruppo Clas e da Unioncamere negli ultimi mesi, nei prossimi 5 anni assisteremo ad una crescita media relativa alle assunzioni pari al +2,5% su base annua. Ed ecco perché emerge l’esigenza, per i giovani e i meno giovani, di farsi trovare pronti quando avverrà questo boom di assunzioni. Un discorso che coinvolge soprattutto le professioni sanitarie, se consideriamo regioni come la Campania: già oggi, infatti, sono numerose le posizioni aperte per queste figure, con oltre 25.000 posti vacanti. Tra l’altro è possibile consultare queste e altre offerte di lavoro a Napoli sfruttando i motori di ricerca online: meglio concentrarsi su Napoli perché, nella regione Campania, è indubbiamente la più ricca di opportunità lavorative.

Quali sono gli sbocchi occupazionali nel campo sanitario?
Adesso che abbiamo chiarito le tante opportunità e le numerose posizioni aperte riguardanti il settore sanitario, vi farà comodo conoscere anche quali sono gli sbocchi occupazionali più interessanti nel suddetto campo. Non potremmo che cominciare dagli infermieri: in assoluto una delle figure sanitarie attualmente più apprezzate e ricercate, dato che la maggior parte delle iscrizioni universitarie in questo settore avviene proprio a infermieristica, e che il mercato del lavoro offre circa 15.000 posizioni aperte per infermieri. Da sottolineare poi il successo di una professione senza tempo: quella del medico, ancora oggi garanzia di lavoro. Al punto che l’80% dei laureati in medicina e chirurgia riesce a trovare un impiego a un solo anno dal conseguimento del titolo di studio.

Lo stesso discorso può essere applicato ad altre professioni sanitarie molto ricercate sia in ambito pubblico che privato. Come ad esempio i fisioterapisti, con oltre 2.200 posti attualmente vacanti, i tecnici di radiologia ed le ostetriche (rispettivamente con circa 1.500 e 1.000 posizioni aperte). Infine, vale la pena chiudere citando professionalità come il tecnico di laboratorio (oltre 1.000 annunci) e il logopedista (circa 500). Da quanto visto oggi, appare chiaro il potenziale occupazionale a disposizione di chiunque dovesse decidere di specializzarsi in questi ambiti.