Credito, le linee operative dell’Accordo tra Intesa Sanpaolo e Confindustria PI

Costozero, magazine di economia, finanza, politica imprenditoriale e tempo libero - Confindustria Salerno > rubriche > economia > Credito, le linee operative dell’Accordo tra Intesa Sanpaolo e Confindustria PI

marcella villanoNell’ambito della linea Finanza per la crescita, particolare attenzione riveste ELITE, il programma promosso da Borsa Italiana e sostenuto da Confindustria e dalle più importanti istituzioni finanziarie del Paese

 

Confindustria Piccola Industria e Intesa Sanpaolo hanno firmato l’accordo “Progettare il futuro – Accelerazione, trasformazione digitale, competitività”, rinnovando e consolidando così una collaborazione attiva dal 2009, grazie alla quale mettere a disposizione delle PMI strumenti per il loro rafforzamento.

 

Le modalità e condizioni di accesso alle linee di credito immediatamente disponibili, nonché le azioni in pianificazione per quelle che necessitano di ulteriori step per essere utilizzate dalle aziende, sono state presentate durante il seminario svoltosi in Confindustria Salerno lo scorso 2 febbraio, organizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo-Banco di Napoli e Borsa Italiana.

 

 

L’intesa ha durata triennale, un plafond complessivo di 90 miliardi di euro e si focalizza sulle seguenti aree:

 

> Finanza per la crescita – Previsti interventi volti a valorizzare i fattori qualitativi nella valutazione del merito creditizio, a sostenere il rilancio degli investimenti e la patrimonializzazione delle piccole e medie imprese, in particolare attraverso l’equity.

 

> Capitale umano – L’ obiettivo è sostenere il welfare aziendale per i collaboratori delle imprese e le loro famiglie, l’alternanza scuola-lavoro per acquisire competenze spendibili nel mondo produttivo e la formazione delle imprese in un’ottica 4.0.

 

> Ecosistemi di imprese e integrazione di business – Quest’area comprende macro progettualità realizzate negli anni da Intesa Sanpaolo, alcune anche in collaborazione con Confindustria, e con un livello di maturazione tale da promuoverne un utilizzo più ampio da parte delle aziende. In particolare, la sezione prevede l’implementazione del Progetto Filiera a comparti strategici per l’economia italiana, il sostegno della trasformazione digitale delle PMI, anche con soluzioni finanziarie a supporto delle agevolazioni previste dal Piano Industria 4.0 e dalla Legge di Bilancio, la promozione dell’open innovation con il Tech Marketplace e AdottUp e soluzioni per valorizzare il patrimonio culturale e turistico italiano.

 

> Nuova imprenditorialità, giovani e imprenditoria femminile – Contemplate azioni tese per accompagnare lo sviluppo dei soggetti cui si rivolge. Nell’ambito della linea Finanza per la crescita, particolare attenzione riveste ELITE, il programma promosso da Borsa Italiana e sostenuto, sin dal suo avvio, da Confindustria e dalle più importanti istituzioni e organizzazioni economico – finanziarie del Paese. ELITE rappresenta un percorso di crescita e formazione per le imprese con obiettivi di sviluppo, ed è diretto ad evidenziare come l’adozione di certe metodologie proprie delle società quotate in termini di pianificazione, governance, controllo e comunicazione, siano utili alla crescita aziendale. ELITE significa approcciare le problematiche in un modo nuovo, analizzandole da altri punti di osservazione, adottare atteggiamenti differenti per affrontare i cambiamenti in atto e perseguire i propri obiettivi di sviluppo. Durante il seminario sono stati illustrati percorso, parametri di accesso e fasi operative del programma.

 

 

Ulteriori info sulle aziende Elite salernitane sono disponibili qui.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi